Benvenuto, questo spazio è dedicato a te! Qui troverai tutti i video e il materiale di approfondimento del corso.

Benvenuto, questo spazio è dedicato a te! Qui troverai tutti i video e il materiale di approfondimento del corso.

Pratica, lasciati attraversare dalle domande, prova e riprova. La chiave dell’evoluzione sta nel percorrere il cammino.

Cicca play e iniziamo!

Ricorda sempre di riscaldarti e bere acqua durante la pratica

Una buona pratica non si fa solo di movimento, ma di preparazione, stretching prima e dopo il percorso di esercizi. Nulla è più importante dell’ascolto. Non compiere movimenti eccessivi, ma sempre moderati alla tua preparazione e stato di salute, il Tango è una danza sociale non c’è una misura da raggiungere, ma solo uno stato di benessere da vivere. Fermati se senti un qualunque fastidio o tensione e ricordati che io sarà sempre al tuo fianco, qualunque sia la strada…

OLISMO

Nel Tango serve ordine

Non si tratta solo di un modo, ma di una maniera di andare. Per generare la connessione è necessario che ci sia una abitudine a stare nella regolarità non solo tecnica, ma anche emotiva. Sostenere un sentire, dandogli una dignità di tempo oltre che d’azione. Grazie alla regolarità i ballerini si trasmettono reciproca presenza ed è solo grazie a quell’ordine, che si potrà creare un “disordine” creativo, fatto non di confusione, ma di interpretazione, di fantasia che esprime e che risuona dentro l’anima.

Tango, Yo se que te adoro, A. De Angelis, 1958, canta Juan Carlos Godoy

DANZA

Rulo y caricia de pié al piso

Continuiamo il potenziamento praticando gli spostamenti laterali congiuntamente ai Rulos e alla Caricia de pié al piso. Entrambi movimenti circolari totalmente dissociati in questo caso dal busto, aiutano i ballerini ad imparare a gestire l’eleganza nelle gambe e nel posizionamento del piede.

PREPARAZIONE

Il corpo nel Tango

Quali sono i rischi che un ballerino corre durante la sua preparazione o ballando in Milonga? Quali i consigli da seguire per stare bene con il proprio movimento e invece come riconoscere i segnali d’allarme e prendersi un momento di pausa? Lo chiediamo a Italo Battarra, fisioterapista laureato all’Università di Chieti, diplomato al Siotema e Dottore di ricerca in Osteopatia.

DANZA

Cortes, Quebradas y Amagues

Che differenza c’è? Da che cosa tutto trae origine? Il punto di partenza è sempre la camminata, ma improvvisamente il ballerino decide di interromperla per dare vita a qualcosa di inaspettato, immergendosi nelle emozioni e nella suggestione della musica. Un atto proibito nel 1862, che, le cronache narrano, costò l’incarcerazione di 4 uomini e 2 donne a Buenos Aire quando osarono usare cortes con quebradas.

STRUMENTI

Strumenti del ballerino: le scarpe e la loro manutenzione

Le calzature nel Tango non sono solo un accessorio, ma un vero e proprio strumento tecnico che aiutano il ballerino nel mantenere equilibrio e stabilità. Mantenerle in un perfetto stato significa prenderci cura di noi stessi.

DANZA

Equilibrio, pivot e boleo II

I due cervelli del ballerino: uno guida il movimento delle gambe ed uno il movimento del busto. Essi possono essere sincroni oppure no, raccontare la stessa storia o elementi diversi seppur sempre integrati.

DANZA

Equilibrio, pivot e boleo

Per avere equilibrio, dobbiamo essere in primo luogo nel respiro, parte propria di esso. Il nostro movimento fluisce nell’onda del respiro, il corpo non si oppone al disequilibrio, ma lo governa , lo attraversa. Dobbiamo conoscere il nostro attuale punto di rottura tra equilibrio e disequilibrio per aiutare il nostro corpo a conoscerlo e potenziarlo.

Ti dirò dell’equilibrio. Non è l’incoscienza spregiudicata di chi cammina sul filo. Ma è l’armonia di chi fa aderire la propria forma alla forma della serenità.”

“Ti dirò dell’equilibrio. Non è l’incoscienza spregiudicata di chi cammina sul filo. Ma è l’armonia di chi fa aderire la propria forma alla forma della serenità.”

Fabrizio Caramagna

STORIA E CULTURA

Tango de  Ayer

Estremi per il pagamento del corso

Causale: “Corso Tango online+mese+nome del partecipante”

La quota mensile di partecipazione alle lezioni online è fissata in 50€ da versare preferibilmente entro la seconda settimana del mese

Banca Intesa San Paolo

Beneficiario: Tatiana Campolucci

IBAN: IT52M0306905448100000001850

Banco Posta

Beneficiario: Tatiana Campolucci

IBAN: IT83A0760113300001007294232